bottaro_world_map.png

Salento: lu sule, lu mare, lu ientu

Salento: lu sule, lu mare, lu ientu

Il motto salentino per eccellenza è in grado di descrivere, in realtà, solo in parte le tante attrattive e bellezze di questo territorio posto all’estremo sud della penisola pugliese e noto principalmente per le sue splendide spiagge.

Ma se il sole, il mare e il vento del titolo ricordano proprio l’estate e la natura rigogliosa della zona, non va dimenticato anche il grande patrimonio artistico e culturale che caratterizza la zona del leccese e che è disponibile per tutti in ogni stagione dell’anno.

 

 

Lecce e dintorni: pillole di cultura e natura tra stile romano e barocco

La città di Lecce, inevitabile punto di transito verso le cosiddette “Maldive d’Italia”, si è imposta nei secoli come snodo culturale decisivo. Il sedimentarsi di diverse culture – romana, medievale, rinascimentale e, soprattutto, barocca – l’ha resa particolarmente apprezzata dagli amanti dell’arte in tutte le sue declinazioni.

Ecco allora una bella varietà di proposte per un road trip nel Salento da vivere tutto d’un fiato.

Il centro storico di Lecce. La città vecchia, definita non a caso la “Signora del Barocco” è un capolavoro di chiese, monumenti, guglie, portali ed edifici in stile barocco. Camminare per le vie del centro significa scoprire la raffinatezza dei palazzi antichi e la tradizione artigiana delle botteghe, ammirare l’eleganza di Piazza Sant’Oronzo e stupirsi con la scenografica Piazza del Duomo.

L’anfiteatro romano. La più importante testimonianza della presenza romana nella zona, distrutta negli anni da terremoti e devastazioni, è stata riportata alla luce solo all’inizio del XX secolo. Con un’architettura ad arcate che sormonta pilastri di tufo risalente al II secolo d.C., l’anfiteatro era un luogo d’intrattenimento dove si tenevano giochi e spettacoli. Oggi mantiene la sua originaria vocazione diventando cornice di concerti e pièce teatrali.

La Grotta della Poesia. La cittadina di Melendugno, a pochi chilometri da Lecce, nasconde uno spettacolo della natura in grado di lasciare senza fiato: un complesso di grotte carsiche che creano una tra le dieci piscine naturali più belle al mondo. L’acqua di colore blu intenso, la bellezza del luogo e la tradizione che narra di una principessa che veniva qui a rinfrescarsi, ha ispirato poeti di tutto il mondo.

Le spiagge. Nel Salento si trovano alcune delle spiagge più belle d’Italia, con un’offerta in grado di accontentare proprio tutti: bianchi litorali sabbiosi, ombreggiate pinete e irte scogliere, insenature d’acqua cristallina e affascinanti fondali da immersione. Spiagge dai nomi pittoreschi con storie tutte da scoprire: Cala dell’Acquaviva, Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Le Due Sorelle, Punta della Suina, Torre Mozza, Porto Selvaggio, Porto Badisco…