BWG - ZincaturaMartedì, 31 Ott 2017

BWG, il filo speciale per ogni zincatura a caldo

Nel 2017 è stato presentato a tutte le associazioni mondiali del settore ed unanime è stata la risposta del mercato: il BWG risponde in pieno a tutte le esigenze degli zincatori in ogni parte del mondo.

bwg2

La vera differenza tra il BWG e gli altri fili comuni

Fino al recente passato i criteri seguiti nella scelta per l’acquisto del filo per la zincatura erano legati esclusivamente ad una valutazione economica, considerando questo prodotto nella maggior parte dei casi come una vera e propria commodity. Inoltre la facilità nel reperire questo materiale, anche grazie all’abbassamento dei costi da parte del mercato cinese, ha indotto molti a ritenere interscambiabili diverse tipologie di fili. Le qualità di questi prodotto possono essere molto diverse e Bottaro crede in questa affermazione e per questo motivo ha deciso di investire in un filo di altissima qualità per distinguersi nettamente dai competitors.

Il Bottaro Wire Galvanizing, commercializzato nel mercato per semplicità con l’acronimo di BWG, è il risultato di una lunga ricerca e presenta indiscutibili caratteristiche che ne fanno il primo ferro nel settore della zincatura a caldo: la massima malleabilità, un assorbimento bassissimo di zinco e una garanzia di assoluta sicurezza fanno infatti del filo BWG il punto di riferimento per tutti gli acquirenti di filo nel mercato globale. Il filo BWG è un prodotto scientifico, frutto di una collaborazione pluriennale con i clienti più fidati e con i comitati tecnici autorevoli delle principali associazioni internazionali, delle quali Bottaro è membro e assoluto sostenitore. Di seguito potete approfondire le qualità e l’obiettivo di un prodotto che ha rivoluzionato la filiera della zincatura a caldo.

zincatura a caldo

BWG migliora oggettivamente la perfomance produttiva

Il principale scopo con il quale è stato progettato e realizzato il filo BWG è stato quello di migliorare la performance produttiva degli zincatori e grazie alle sue intrinseche caratteristiche meccaniche abbiamo raggiunto risultati eccezionali: l’utilizzo del filo BWG incrementa di oltre il 30% le quantità di prodotto approntato per la zincatura per ogni singolo turno di lavoro. Inoltre, attraverso una straordinaria malleabilità di questo prodotto, è possibile optare per un filo con diametro superiore e questa scelta incide sulla quantità di fili utilizzati per ogni singola legatura, riducendone il numero e limitando conseguentemente l’accumulo di zinco con un netto risparmio in termini economici.

bwg malleabilita

Posti di lavoro più sicuri e qualità di lavoro superiore

Il Bottaro Wire Galvanizing è rivoluzionario anche in un'altra direzione. Con l’utilizzo di questo particolare prodotto di casa Bottaro abbiamo ricevuto un apprezzamento unanime anche in riferimento all’aumento della qualità del lavoro.

In primo luogo, gli uffici tecnici scelgono il BWG per la sua malleabilità, in quanto fa risparmiare agli utilizzatori molta fatica e le numerose infiammazioni che tutti i giorni si subivano alle braccia, ai polsi ed alle mani. In secondo luogo, le eccezionali caratteristiche meccaniche del filo BWG alzano notevolmente la soglia di sicurezza nei reparti di zincatura, aiutando così le aziende ad ottenere reparti di lavoro in linea con le normative vigenti e a formare operatori sempre più qualificati e specializzati. Il miglioramento delle caratteristiche meccaniche di questo prodotto contribuisce a migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro e la vita stessa dei lavoratori, riducendo drasticamente le assenze per malattia dovuta al sovraccarico di lavoro alle articolazioni e aumentando di conseguenza in termini di resa quantitativa l’intero processo produttivo.

Esperienza e scienza per una zincatura sicura ed efficiente

Bottaro crede nel binomio qualità-sicurezza e per questo motivo ha investito sin dalla sua nascita nella continua ricerca del materiale per raggiungere i più alti standard che la scienza potesse mettere a disposizione.

Tante sono infatti le risorse che Bottaro ha messo a disposizione delle associazioni di esperti per trovare il prodotto che andasse incontro a tutte le esigenze di sicurezza e produttività degli attori del mercato della zincatura a caldo. Oggi, grazie a questi sforzi di risorse umane e impegni economici, è possibile sfruttare un prodotto che è supportato sia dall’esperienza degli operatori zincatori sia dagli studi affrontati nelle aule universitarie e certificati successivamente nelle sale di laboratorio.

associazioni zincatori

Le ultime scoperte finanziate da Bottaro

2000 - Per garantire una qualità costante su tutti i lotti di filo raddrizzato nell’anno 2000 i tecnici della Bottaro hanno sviluppato il progetto pensato dall’Ing. Bottaro Alberto per la produzione robotizzata del filo in barre. Innumerevoli test e continui miglioramenti di tutte le fasi produttive, hanno portato alla conclusione del progetto nell’anno 2014, rendendo l’azienda Bottaro l’unica azienda al mondo dotata di un processo robotizzato per la produzione di filo in barre.

2006 - In occasione del proprio cinquantesimo anniversario di attività, Bottaro ha presentato all’Intergalva di Napoli (Italy) il primo studio ufficiale relativo alle performance del filo di ferro BWG durante il processo di zincatura a caldo. Lo studio, condotto in collaborazione con Zinco Service ed AQM e seguito in tutte le sue fasi dal Dott. Mario Ubiali, tecnico di riconosciuta fama nel settore della zincatura, è stato lo strumento per comunicare per la prima volta agli zincatori l’esistenza di un filo specifico per il settore, creando una nuova visione del settore.

2015 - L’anno dopo Bottaro decide di compiere un ulteriore passo in avanti per distinguersi maggiormente sul mercato e nell’edizione Intergalva, tenutasi nella città di Liverpool, viene presentato in anteprima mondiale il secondo studio sul filo BWG condotto dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università Politecnica di Ancona, sotto la direzione del Prof. Fratesi, luminare della metallurgia e della zincatura a caldo. I risultati raggiunti vengono da tutto il settore riconosciuti come un nuovo tassello fondamentale per tutti gli operatori del settore. In particolare, sono rese pubbliche tre principali attività.

  1. La valutazione dell’aderito di zinco in funzione dell’analisi chimica del filo
  2. L’analisi della resistenza meccanica in funzione del numero di fili utilizzati per la legatura e del loro diametro
  3. La valutazione della tenuta della legatura in funzione del carico applicato

 

BWG è il nuovo standard di riferimento per il mercato della zincatura

Le scelte di investire nel prodotto, di farci affiancare dalla scienza e dalle università e di mettere a frutto la grande esperienza nel settore ci hanno permesso di testare da più punti di vista il materiale prodotto e di controllare tutte le fasi di produzione. Siamo quindi riusciti a costruire uno standard del filo BWG e questo ha consentito ai responsabili della sicurezza dei nostri clienti di poter elaborare schede di accettazione e di utilizzo del filo per aggancio, indicando i corretti intervalli di carico di rottura ed allungamento, necessari per regolamentare l’utilizzo del filo e per garantire il rispetto di tutti gli aspetti relativi alla sicurezza. Tutti gli RSPP hanno quindi uno strumento valido e certificato, che considera tutte le variabili che si possono riscontrare durante il processo di zincatura a caldo.

In conclusione, è evidente che la storia di ricerca, analisi e progettazione del filo BWG abbiano fatto di questo prodotto un’offerta unica, non replicabile sul mercato e completamente diversa da qualsiasi altro proposta in ogni parte del mondo. Bottaro, anche grazie all’invenzione del filo BWG, rimane saldamente il leader riconosciuto a livello mondiale, ma non ci fermiamo: rimaniamo infatti costantemente al fianco dei nostri clienti e dei tecnici per non escludere nuovi spazi di miglioramento del prodotto stesso.

Vuoi approfondire gli studi che abbiamo effettuato?

Mettiamo a disposizione i risultati che abbiamo ottenuto negli anni grazie a ricerche complesse e all’investimento in termini di risorse umane e capitali economici. Ti chiediamo di compilare i dati qui sotto per poter richiedere gli studi tecnici dell'Università Politecnica delle Marche e consultare i relativi risultati dei test.

© Riproduzione riservata

captcha
Ricarica

Advertising sulla rivista Galvanews Australia

galvanizers 2017 4

Ultima modifica il Lunedì, 22 Gennaio 2018 17:45